X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
 

Abilita' informatiche e telematiche

  • insegnamento Insegnamento: ABILITA' INFORMATICHE E TELEMATICHE
  • Crediti: 6
  • Codice: 14836
  • Anno off. Formativa: 2013/2014
  • Corso di laurea: lingue e culture per la comunicazione internazionale (lm-37) (distu)
  • Sett.Scient.: M-STO/08
  • Docente: Gino  RONCAGLIA
Programma
Premesse importanti:

1) Nei piani di studio approvati a partire dall#&x0027;anno accademico 2011-2012, i crediti altri che possono essere attribuiti per abilità informatiche sono di norma 6, sia per le lauree triennali sia per quelle magistrali (caso A). Nei piani di studio approvati negli anni precedenti e non modificati (caso B), invece, il numero di crediti altri può variare (in particolare, per la LM 37 i crediti altri possono essere esclusivamente o 4 o 10). Si raccomanda di scegliere il programma corrispondente al caso giusto e al giusto numero di crediti.

2) L#&x0027;esame per crediti altri va sempre sostenuto *dopo* eventuali altri esami di informatica applicata alle discipline umanistiche presenti in piano di studi.

3) L#&x0027;esame per crediti altri non è normalmente collegato a un corso di lezioni. Tuttavia, chi non avesse l#&x0027;esame di informatica applicata alle discipline umanistiche o l#&x0027;esame di editoria digitale nel proprio piano di studi di laurea magistrale può sempre sostenere l#&x0027;esame per crediti altri *frequentando il corso* di informatica applicata alle discipline umanistiche o di editoria digitale. In questo caso, e solo per gli studenti frequentanti, il programma da portare sarà quello del corso che viene frequentato.

Fatte salve queste premesse, ecco l#&x0027;elenco dei testi in programma:

Caso A – Nuovi piani di studio (6CFU)

Solo per gli studenti di LM 37 che non avessero mai sostenuto, né in sede di laurea triennale né in sede di laurea magistrale, un esame di informatica applicata alle discipline umanistiche (anche se avessero sostenuto altre tipologie di esami informatici in altre sedi) il programma è il seguente:

Fabio Ciotti - Gino Roncaglia: Il mondo digitale. Laterza 2000
Gino Roncaglia. La quarta rivoluzione. Sei lezioni sul futuro del libro. Laterza 2010
Fabio Ciriaci, Informatica per le scienze umane. MacGraw Hill Italia 2012

Per gli studenti di LM 37 che hanno già sostenuto, in sede di laurea triennale o magistrale, un esame di informatica applicata alle discipline umanistiche, il programma è il seguente:

Letizia Sechi, Editoria digitale, Apogeo 2010.
Fabio Ciriaci, Informatica per le scienze umane. MacGraw Hill Italia 2012
Max Giovagnoli, Transmedia. Storytelling e comunicazione. Apogeo 2013;

*Importante*: se uno qualunque dei testi indicati fosse stato già oggetto di altro esame, lo si dovrà sostituire con Roberto Casati, Contro il colonialismo digitale. Istruzioni per continuare a leggere. Laterza 2013. Se i testi già portati fossero più di uno, è necessario concordarne con il docente la sostituzione.

Caso B – vecchi piani di studio (4 o 10 CFU)

Chi all’interno del proprio piano di studio approvato in a.a. precedenti il 2011-2012, dovesse portare un programma da 10 CFU, dovrà integrare i testi sopra indicati (caso A) con:

Riccardo Ridi, Il mondo dei documenti, Laterza 2010
Maurizio Ferraris, Documentalità, Laterza 2010

Chi (lauree triennali o specialistiche), all’interno del proprio piano di studio approvato in a.a. precedenti il 2011-2012, dovesse portare un programma da 4 CFU, dovrà portare esclusivamente i primi due testi del gruppo di pertinenza sopra indicato (caso A).

Anche in questo caso, se uno qualunque dei testi indicati fosse stato già oggetto di altro esame, lo si dovrà sostituire con Roberto Casati, Contro il colonialismo digitale. Istruzioni per continuare a leggere. Laterza 2013. Se i testi già portati fossero più di uno, è necessario concordarne con il docente la sostituzione.
Testi consigliati
Dato che il programma per #&x0027;crediti altri#&x0027; non è di norma collegato a un corso di lezioni, non vi sono testi consigliati oltre ai testi in programma.
Propedeuticità
L#&x0027;esame per crediti altri va sempre sostenuto *dopo* eventuali altri esami di informatica applicata alle discipline umanistiche presenti in piano di studi. Nella valutazione degli studenti che nella loro carriera universitaria *non* hanno mai sostenuto esami di informatica applicata alle discipline umanistiche avranno un peso particolarmente importante le competenze di base corrispondenti al manuale #&x0027;Il mondo digitale#&x0027;.

Frequenza
[n.d.]
Metodologia didattica
Ore Lezioni: 45
Valutazione del profitto
Prova orale
Descrizione dei metodi di accertamento
Prova orale sui contenuti del programma
Luogo lezioni
Complesso del S. Carlo Edificio principale Aula: 11
Orari delle lezioni
Martedì ore 11-13, giovedì ore 17-19, venerdì ore 11-13. Inizio lezioni: martedì 1 ottobre.
Orari di ricevimento
Gino RONCAGLIA:
RICEVIMENTI I prossimi ricevimenti dopo la pausa estiva saranno: 6 settembre ore 9.00-11.00 - aule informatiche (in coincidenza con gli esami) 18 settembre ore 12.00 - 12.30 - Studio docente 23 settembre ore 9.00-11.00 - aule informatiche (in coincidenza con gli esami) 2 ottobre ore 9.00-9.45 - Studio docente Consultare *sempre* questa pagina la sera prima dei ricevimenti, per eventuali variazioni di data o di orario. RISULTATI DEGLI ESONERI Risultati del secondo esonero: copiare e incollare sul browser il link seguente https://www.dropbox.com/s/1yuadui72xj6iu3/risultati_esonero_gennaio19.pdf?dl=0 Risultati del primo esonero: copiare e incollare sul browser il link seguente https://www.dropbox.com/s/cetl2zu4qk1ckmk/risultati_esonero_dicembre18.pdf?dl=0 Si ricorda che chi ha avuto una proposta di voto dovrà poi prenotarsi sulla piattaforma GOMP nel primo appello utile successivo o comunque in un qualunque appello aperto della sessione invernale o estiva per la verbalizzazione, e venire a verbalizzare in sede di esame (la verbalizzazione è possibile SOLO in sede di esame, e va fatta in una delle sessioni prima dell'estate). L'esonero scritto permette di sostituire in tutto o in parte l'esame orale. L’esonero è riservato agli studenti del corso di informatica umanistica di L11 (8CFU, prima annualità), ma può essere sostenuto anche dagli studenti di L11 che non hanno in piano di studi l'esame da 8 CFU ma *solo* le abilità informatiche da 6, e dagli studenti di LM 37 che – non avendo mai sostenuto un esame di informatica applicata alle discipline umanistiche in triennale – portano il programma che comprende Il mondo digitale e La quarta rivoluzione (in quest'ultimo caso, il libro aggiuntivo di editoria digitale andrà invece portato all’esame orale). L'esonero dura un'ora e comprende domande chiuse e aperte; è diviso in tre parti: la prima sulla parte del programma corrispondente a 'Il mondo digitale', la seconda sulla parte del programma corrispondente a 'La quarta rivoluzione', la terza sul resto del programma. E' possibile sostenere solo alcune parti dell'esonero. Il superamento con esito positivo di tutte e tre le parti dell'esonero porta a una proposta di voto; se accettata, non vi sarà necessità di sostenere l'esame orale (ma il voto andrà comunque registrato in occasione di un appello d'esame e previa prenotazione). I risultati dell'esonero valgono fino al termine della sessione estiva (e quindi fino a tutto il luglio 2019). Sono previste due sessioni di esonero: la prima si è svolta il 14 dicembre alle ore 9 in aula magna, la seconda sarà il 22 gennaio. Non è necessaria prenotazione. Se fra primo e secondo esonero sono superate solo alcune parti del programma, le altre dovranno essere comunque portate all'esame orale. IMPORTANTE: L'esonero è consigliato *esclusivamente* ai frequentanti o a chi abbia comunque completato una *buona* preparazione. Chi ha sostenuto l'esonero di dicembre con esito negativo sulla prima parte potrà ripeterla nell'esonero di gennaio ma *non potrà* sostenere l'esame nel primo appello (dovrà aspettare il secondo appello, in modo da migliorare la preparazione). Anche chi ha sostenuto (in parte o completamente) l'esonero nella tornata di gennaio non potrà sostenere l'esame nel primo appello e dovrà aspettare il secondo appello (non è possibile correggere l'esonero in tempo). IMPORTANTE: l'esonero è svolto in situazione controllata, con gli studenti separati (una fila sì e una fila no, un posto sì e un posto no) e quesiti differenziati. All'esonero occorre portare il libretto e/o un documento per l'identificazione. A ogni partecipante all'esonero sarà assegnato un numero progressivo e i risultati saranno pubblicati con riferimento al numero e non al nome, per garanzia di privacy (è quindi importante prender nota del proprio numero!) PROGRAMMI D'ESAME I programmi d'esame - sia per la triennale sia per la magistrale, sia per l'esame da 8 CFU sia per le abilità da 6 - sono disponibili on-line (selezionare sempre prima l'anno accademico di riferimento). Si ricorda che l'esame da 8 CFU va sempre sostenuto PRIMA delle abilità da 6 CFU. In caso di modifiche del piano di studi che portino a introdurre l'esame dopo aver già sostenuto la prova di abilità informatiche, contattare il docente. Ovviamente, in *nessun caso* è possibile portare gli stessi testi due volte (per l'esame e le abilità) . NOTA SULLE TESI La tesi può essere richiesta nel caso della laurea triennale (modalità 1) solo se si hanno nel piano di studi sia l'esame da 8 CFU sia le abilità informatiche da 6 CFU, e nel caso della laurea magistrale solo se si ha nel piano di studi almeno una delle due prove. La tesi va ovviamente richiesta con un anticipo sufficiente a predisporre la domanda di tesi entro le scadenze previste. Tre indicazioni IMPORTANTI per tutte/i le/i tesiste/i: 1) TUTTE le fonti citate e utilizzate, senza eccezione alcuna, devono essere correttamente citate: fra virgolette e con riferimento in nota alla fonte nel caso di citazione letterale, e comunque con riferimento in nota in caso di sintesi o discussione. La mancanza di attribuzione corretta di un passo (o di una sua sintesi) all'autore costituisce un plagio: in caso di plagio anche parziale la tesi dovrà essere riscritta; nei casi più gravi sarà richiesto anche un cambiamento di argomento e il salto di almeno una sessione di laurea. Inoltre, il plagio comporta comunque una penalizzazione nel punteggio, anche se il plagio stesso viene corretto sulla base della segnalazione del docente. Detto in termini più semplici: NON COPIATE! Per indicazioni più dettagliate su questo punto, *molto importante*, leggete CON ATTENZIONE la pagina http://www-3.unipv.it/wwwscpol/files/plagio.htm. 2) TEMPI DI CORREZIONE: il docente svolge parecchie attività diverse e in genere segue diverse tesi in parallelo: tenete dunque sempre presente che la revisione di una tesi richiede tempo. In linea generale, per la revisione di una tesina (laurea triennale modalità 3 occorrono almeno due settimane, per la revisione di una tesi di laurea triennale in modalità 1 o 2 almeno tre, per la revisione di una tesi di laurea magistrale almeno 4. Ovviamente, una tesi scritta male richiede per la revisione più tempo di una tesi scritta in buon italiano. Se la tesi è scritta MOLTO male, i tempi indicati si allungano ulteriormente. Una versione ragionevolmente completa della tesi va dunque consegnata al docente con un congruo anticipo rispetto alla data della domanda di laurea (che può essere firmata solo *dopo* averne preso visione) e di consegna in biblioteca e in segreteria. 3) USO DELL'ITALIANO: il docente deve rivedere e correggere il contenuto della tesi, ma non può ovviamente avere il ruolo di 'scrittore ombra' che trasforma una tesi sgrammaticata e pasticciata in una tesi ben scritta. La responsabilità di produrre una tesi scritta in un italiano ragionevolmente corretto è della/del tesista. Se il vostro italiano è molto traballante, fate rileggere il vostro lavoro a una amica / un amico con competenze di scrittura un po' migliori delle vostre *prima* di sottoporlo al docente (e fate attenzione alle correzioni che vi vengono suggerite!). Se la tesi è scritta in forma gravemente scorretta, il docente può richiedere di migliorare la forma italiana *prima* di poterne rivedere i contenuti, con conseguente allungamento dei tempi. 4) TIPOLOGIA DI TESI (per la L11): Le tesi in modalità 2, per le loro caratteristiche specifiche, possono essere richieste solo relativamente a lavori di indagine sul campo (che presuppongono una buona competenza di base sull'analisi statistica dei dati) o a lavori di progettazione di contenuti digitali o di prodotti software.
Prossime date di Esame
    Copyright Università degli studi della Tuscia - Viterbo