X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
 

  • insegnamento Insegnamento: Ingegneria naturalistica
  • Crediti: 6
  • Codice: 15435
  • Anno off. Formativa: 2014/2015
  • Corso di laurea: conservazione e restauro dell' ambiente forestale e difesa del suolo (lm-73) (dafne)
  • Sett.Scient.: AGR/08
  • Docente: Paolo  CORNELINI
Programma
1.PRINCIPI, DEFINIZIONI E METODI DELL’INGEGNERIA NATURALISTICA
2. LA DEONTOLOGIA
3.ANALISI BOTANICA
Analisi bioclimatica
Flora e vegetazione
Il progetto botanico
4.BIOTECNICA DELLE SPECIE VEGETALI
Proprietà tecniche
Proprietà biologiche
5.ANALISI GEOLOGICO-GEOTECNICHE APPLICATE AGLI INTERVENTI DI INGEGNERIA NATURALISTICA (Olivia Iacoangeli)
Processi di modellamento dei versanti
Casistica degli interventi di ingegneria naturalistica (I.N.) utilizzabili nei diversi tipi di dissesto
6. SCHEDE DELLE PRINCIPALI TECNICHE DI INGEGNERIA NATURALISTICA
7.VALUTAZIONE DELLA QUALITA’ DEGLI ECOSISTEMI IDRAULICI
Il corso d’acqua e’ un ecosistema
Analisi delle componenti dell’ecosistema
La scheda di valutazione speditiva della qualità ecomorfologica di un corso d’acqua
Guida illustrata alla compilazione della scheda di valutazione speditiva della qualità
ecomorfologica di un corso d’acqua

8. ELEMENTI DI PROGETTAZIONE NATURALISTICA PER IL RECUPERO ECOMORFOLOGICO DEI CORSI D’ACQUA
Principi generali
Spazio di libertà del corso d’acqua
Lunghezza minima dell’intervento
Livelli di ambizione degli interventi di recupero ecomorfologico
Interventi tipologici per il recupero ecomorfologico dei corsi d’acqua articolati per componente ecosistemica
9. IDRAULICA APPLICATA ALLA RINATURAZIONE DEI CORSI D’ACQUA
Moto permanente e moto uniforme
10.LA SISTEMAZIONE DEGLI ALVEI INSTABILI
La instabilità degli alvei
La incisione degli alvei
L’erosione delle sponde
11. LE TECNICHE DI INGEGNERIA NATURALISTICA NELLE SISTEMAZIONI
SPONDALI
Verifica della resistenza di opere di difesa spondale con tecniche di IN
Regole per buone pratiche negli interventi sui corsi d’acqua
Schede di interventi tipo
ESERCITAZIONI PREVISTE

o Escursione di botanica e geologia applicata
o Realizzazione grafica delle principali tecniche di IN
o Escursione tecnica a interventi di ingegneria naturalistica
o Esercitazione di analisi ecomorfologica speditiva di corsi d’acqua
o Esercitazione con software di sistemazioni idrauliche
o Cantiere didattico con realizzazione di opere di IN
Testi consigliati
Cornelini e Sauli, 2006-Manuale di indirizzo delle scelte progettuali per interventi di ingegneria naturalistica- PODIS Ministero dell’Ambiente Ed.Poligrafico dello Stato
Il programma didattico fa riferimento alla dispensa che sarà fornita dal docente unitamente alle slides .
Il corso prevede seminari tenuti dalla dott.ssa geol. Olivia Iacoangeli che collaborerà anche alle esercitazioni pratiche.
Propedeuticità
Frequenza
facoltativa
Metodologia didattica
Ore Lezioni: 48
Valutazione del profitto
Prova orale
Descrizione dei metodi di accertamento
Nella valutazione degli studenti si tiene conto di: conoscenza e capacità di comprensione e di analisi, capacità di applicare conoscenze e comprensione, autonomia di giudizio, capacità di comunicazione.
Luogo lezioni
Ex Facoltà di Agraria via San Camillo de Lellis snc Viterbo
Orari delle lezioni
Come da orario pubblicato sul sito
Orari di ricevimento
Paolo CORNELINI:
Lunedì dopo la lezione
Prossime date di Esame
    Copyright Università degli studi della Tuscia - Viterbo