X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
 

  • insegnamento Insegnamento: Biocompositi legnosi e forestali
  • Crediti: 6
  • Codice: 16258
  • Anno off. Formativa: 2014/2015
  • Corso di laurea: conservazione e restauro dell' ambiente forestale e difesa del suolo (lm-73) (dafne)
  • Sett.Scient.: AGR/06
  • Docente: Manuela  ROMAGNOLI
Programma
Richiamo sulle caratteristiche biologiche e sulle proprietà fisiche e meccaniche del legno.
Aspetti chimici del legno: cellulosa, lignina, estrattivi (terpeni, tannini,chinoni, lignani etc.).
Durabilità del legno: agenti biologici, classi di utilizzo e di durabilità biologica, permeabilità del materiale. Degradamento superficiale del legno (weathering)
Legno massiccio: classi di qualificazione e collaudo con particolare riferimento al legno per uso strutturale. Classificazione delle travi in opera nei manufatti storico – artistici.
Compositi in legno massiccio per uso strutturale: pannelli strutturali (X-LAM, lamellari, KVH), Pannelli compensati, (LVL, PLV etc.).
Prodotti compositi in legno di particelle (waferboard e flakebards, OSB, LSL, etc,), Prodotti compositi in fibra di legno (MDF, HDF, LDF), Compositi legno plastica (WPC), legno-cemento, lana di legno, legno-alluminio. Pannelli con fibre non legnose.
Cenni sulla proprietà di isolamento termico ed acustico del legno e dei prodotti compositi.
Edifici a struttura di legno. Trattamenti preservanti e curativi del legno e dei prodotti a base di legno: sistemi tradizionali, trattamenti ecocompatibili a base organica ed inorganica, miglioramento dell’efficienza e diminuzione della tossicità dei preservanti.
Miglioramento delle proprietà del legno: trattamenti termici, modificazioni chimiche, modificazioni del lume cellulare, trattamento al plasma.
Normativa Tecnica UNI EN di riferimento. Direttiva Europea, certificazione di prodotto e Marcatura CE del legno e dei prodotti compositi con particolare riferimento ai prodotti per uso strutturale.
Linee Guida per l’utilizzo della normativa tecnica di riferimento nazionale ed europea sulla durabilità del legno e dei prodotti a base di legno. Aspetti salienti della raccolta, dei processi di lavorazione e delle caratteristiche tecnologiche del sughero, manna, oleoresine, materiali concianti, materiali da intreccio, pinoli, gomme, etc.
Colle e adesivi; classi di servizio. Adesivi a base biologica e incollaggio non convenzionale (adesivi a base di proteine, a base di soia, tannini, lignina), Legno liquefatto per adesivi, legno frizionato.
Bioraffineria.
Nuovi prodotti. Cenni sui prodotti nanocompositi a base di cellulosa, Nanofibrillated cellulose (NFC), bioschiume e aerogels a base di cellulosa.
Cenni sul legno riciclato.
Testi consigliati
- Palanti S., 2013. Durabilità del legno. Diagnosi del degradamento, trattamenti preventivi e curativi. Dario Flaccovio Editore.
- Rowell. R. Handbook of wood chemistry and wood composites, 2012. Ed. Rowell CRC Press, Taylor and Francis Group, London.
- Walker J., 2006. Primary Wood Processing.Principles and Practice. Springer Verlag.
- AA.VV. ACS Symposium Series 982. Development of Commercial Wood Preservatives.
- Materiale distribuito a lezione
- Normativa tecnica di riferimento
- Bosetto e Lozzi,2008. Chimica del Legno. Aracne Editrice.
Propedeuticità
Frequenza
obbligatoria
Metodologia didattica
Ore Lezioni: 48
Valutazione del profitto
Prova orale
esercitazioni
Descrizione dei metodi di accertamento
prova orale, descrizione di un prodotto biocomposito
Luogo lezioni
Ex Facoltà di Agraria via San Camillo de Lellis snc Viterbo
Orari delle lezioni
come da orario pubblicato sul sito
Orari di ricevimento
Manuela ROMAGNOLI:
per appuntamento da fissare inviando richiesta a mroma@unitus.it
Prossime date di Esame
    Copyright Università degli studi della Tuscia - Viterbo