X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
 

Presentazione

 
Preparazione di base
 
Il corso di laurea magistrale intende fornire agli studenti avanzate competenze sia di carattere storico che metodologico ai fini della ricerca e dell’esegesi critica nelle diverse aree e nei diversi settori cronologici relativi allo sviluppo delle arti (architettura, pittura, scultura, arti applicate) dal Medioevo all’età contemporanea.
 
Lo scopo del corso è quello di formare figure professionali in possesso di approfondite conoscenze teoriche e applicative dei problemi della conservazione, gestione, promozione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e delle sue istituzioni.
 
La logica del corso è quella di armonizzare, integrandole tra di loro, le differenti discipline caratterizzanti l’ambito storico-artistico con la finalità di affrontare in maniera interdisciplinare le problematiche connesse alla conoscenza e alla tutela dei beni storico-artistici.
 
Il percorso formativo prevede oltre allo svolgimento di attività professionalizzanti (come tirocinii, stages ed altre attività) presso enti pubblici e privati, come musei, soprintendenze, gallerie; l'acquisizione di competenze nell'utilizzo dei principali strumenti informatici in particolare in ordine alla catalogazione e documentazione dei beni storico-artistici e dei relativi contesti;  un'approfondita conoscenza di almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.
 
Sbocchi professionali
 
I laureati in Storia dell'arte e tutela dei Beni storico-artistici potranno avere:
  • funzioni di elevata responsabilità nelle istituzioni pubbliche (sovrintendenze, musei, centri culturali, enti locali nazionali ed internazionali) e private (gallerie d'arte, fondazioni culturali) preposte allo studio, alla catalogazione, alla tutela, alla conservazione, alla valorizzazione, alla gestione del patrimonio storico-artistico, alla progettazione, alla documentazione, alle perizie, ai collaudi, all'allestimento di mostre, nonché alla didattica museale.

Potranno inoltre svolgere funzioni di consulenza specialistica per i settori dell'industria culturale e della comunicazione.
In particolare, il corso prepara alla professione di:

  • tecnici dei musei
  • curatori e conservatori di musei
  • stimatori di opere d'arte
  • esperti d'arte
  • ricercatori, tecnici laureati ed assimilati
  • guide ed accompagnatori turistici.
 
Presidente del corso: Prof.ssa Patrizia Mania ( patrizia.mania@unitus.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )
Segreteria Studenti Unica, Via Santa Maria in Gradi, 4 - Tel 0761-357798
Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali
Struttura didattica: DISBEC (Largo dell'Università s.n.c. (località Riello) Viterbo)
Copyright Università degli studi della Tuscia - Viterbo