X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
 

Norme per lo svolgimento di prova finale e tesi

La tesi di laurea deve essere svolta nell’ambito di un argomento attinente alle finalità didattiche e culturali dei diversi corsi di studio del Dipartimento e consiste in un elaborato originale, scritto a cura dello studente, di tipo compilativo, compilativo-sperimentale, tecnico o sperimentale. Il lavoro di tesi può anche consistere in una relazione su una attività svolta durante stage o presso strutture esterne all’Ateneo.

La pertinenza della tesi, il contenuto e la stesura della stessa sono controllati da un Relatore responsabile, nominato dal Presidente del CCS, su proposta dello studente, fra i Docenti del Dipartimento.

A. Qualora lo studente decida di svolgere l’elaborato finale in una struttura esterna all’Ateneo, con la quale sia stata stipulata apposita convenzione, ha comunque un Docente interno al Corso di Studi che agisce da Relatore. Il Responsabile esterno, fungerà da correlatore e in tale veste fornirà il suo giudizio sul lavoro svolto dal candidato ma non potrà partecipare alla formulazione del giudizio finale (voto di Laurea).

La richiesta di assegnazione della tesi deve essere inoltrata, su apposito modulo, dallo studente alla Segreteria Didattica almeno cinque mesi prima della data prevista per la Laurea; la successiva assegnazione della tesi e del Docente relatore avverrà almeno tre mesi prima della data suddetta.

Per essere ammesso all’esame di Laurea, lo studente presenta domanda alla Segreteria Studenti entro i 40 giorni precedenti la seduta di laurea prescelta.

Una volta completata la stesura, lo studente dovrà consegnare, almeno 7 giorni prima della seduta di laurea, una  copia della tesi alla Segreteria Didattica del Dipartimento, firmata dal Relatore e dal Correlatore, se previsto (copia resa poi disponibile alla Commissione di Laurea);  lo studente dovrà redigere un riassunto (due pagine al massimo con l’indicazione di 5 parole chiave) della stessa tesi, da consegnare in duplice copia, tramite la Segreteria Didattica, ai membri della Commissione di Laurea.

Le tesi vanno rilegate in verde, colore tradizionalmente utilizzato per le Facoltà di Scienze MM.FF.NN.

L’assegnazione del voto di laurea, in centodecimi, si basa sull’intera carriera dello studente, e verrà assegnato in base al seguente schema, tenendo separatamente conto di:

 

RELATORE         2 PUNTI

COMMISSIONE   2 PUNTI

 

aggiungere il punteggio in base alla media di partenza, così stabilito:

66-76                        2 PUNTI

77-87                        3 PUNTI

88-98                        4 PUNTI

99-110                      5 PUNTI

 

ulteriore punteggio per:

- LAUREA IN CORSO    2 PUNTI

- 1 ANNO FUORI CORSO      1 PUNTO

(solo nella sessione estiva di luglio)

- LAUREA FUORI CORSO      0 PUNTI

- SOGGIORNO  ERASMUS    1 PUNTO


Copyright Università degli studi della Tuscia - Viterbo