X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
 

Prerequisiti di ammissione ed esami

Requisiti di accesso

L'iscrizione al Corso di Laurea in Tecnologie Alimentari ed Enologiche è possibile a coloro che siano in possesso di diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo conseguito all’estero riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.

Il corso di laurea è ad accesso libero.
 
Per verificare il livello di preparazione all'ingresso tutti gli studenti devono svolgere un test per accertare le conoscenze di matematica di base acquisite durante il percorso formativo della scuola superiore. Il test non ha finalità selettive, non limita o impedisce l’iscrizione al corso di studio, ma serve ad aiutare gli studenti a colmare eventuali carenze di preparazione, in modo da poter seguire con profitto le lezioni e a sostenere più agevolmente gli esami del primo anno.
 
Il test avrà luogo presso il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), previa iscrizione on-line sul sito: http://moodle.unitus.it/testaccesso/. Le date di verifica saranno comunicate sul sito di Ateneo.
 
Per sostenere la prova d’ingresso ai corsi di laurea lo studente dovrà effettuare, oltre alla preiscrizione on-line, un versamento di € 15,00. Il pagamento si effettua attraverso bollettino bancario MAV generato all'atto dell'iscrizione al test.
 
Gli studenti in situazione di handicap con un'invalidità riconosciuta pari o superiore al sessantasei per cento (66%) sono esonerati dal pagamento del contributo per sostenere il test d'ingresso.
 
Il giorno del test, gli studenti dovranno esibire:
  • la ricevuta del versamento;
  • un documento di identità valido.

Per sostenere il test, lo studente dovrà utilizzare la "username" e la "password" scelta in fase di registrazione.

L’esito della verifica sarà comunicato allo Studente e alla Segreteria Studenti Unica al termine del sostenimento del test.
 
Coloro che non avranno superato positivamente il test (meno di 10 risposte esatte) potranno iscriversi al corso di laurea ed adeguare le proprie conoscenze di base frequentando il corso di supporto di Matematica che sarà attivato nel I semestre (la data sarà comunicata prossimamente sul sito del Dipartimento). Il programma del precorso di matematica è disponibile qui.
 
Il Consiglio di Corso di Studio, previa procedura di valutazione culturale e amministrativa della carriera pregressa, con particolare attenzione alla verifica della non avvenuta obsolescenza dei contenuti degli esami superati, stabilisce l’iscrizione al corso di laurea di coloro che sono in possesso di un diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento.
 
Percorso formativo
Per raggiungere gli obiettivi sopra indicati, il percorso formativo è stato strutturato destinando 32 crediti formativi (CFU) alle attività formative di base, 77 crediti alle attività formative caratterizzanti, 39 crediti alle attività formative affini e integrative, e 32 crediti ad altre attività (tra cui 12 CFU a scelta, 9 per il tirocinio in azienda e 6 CFU per la prova finale).
Il tirocinio risulterà particolarmente importante nell'ambito del percorso formativo e dell'introduzione al mondo delle professioni dello studente. In riferimento alla cornice Europea di mobilità studentesca (Erasmus), il tirocinio si armonizzerà il più possibile con l'azione di inserimento nel mondo del lavoro (job placement); le modalità per lo svolgimento e il riconoscimento del tirocinio saranno demandate al CCS. 
 
Per conseguire la laurea è necessario acquisire 180 Crediti Formativi Universitari (CFU). Gli studenti che chiedono il passaggio da un altro Corso di Studio, di questa o di altra Università, potranno richiedere il riconoscimento dei CFU già acquisiti.
 
Il percorso formativo prevede l’utilizzo di diverse forme di insegnamento, che comprendono:
  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni
  • Esperienze di lavoro (tirocini o stage) presso strutture pubbliche o private di servizio o di produzione
La prova finale consiste nella preparazione e discussione di un elaborato scritto su una o più tematiche affrontate nel percorso didattico e con un impegno complessivo di 6 CFU (vedi Regolamento didattico, Art. 12).
La relazione sul lavoro svolto è discussa davanti a una Commissione nominata dal Direttore del DIBAF su proposta del Coordinatore del Consiglio di Corso di Studio.
Per il conseguimento della laurea lo studente dovrà superare con esito positivo la prova finale.
Il voto finale di laurea è espresso in centodecimi, con possibilità di far seguire la lode al punteggio massimo (110/110). La Commissione assegnerà la votazione sulla base dei seguenti criteri:
  •  media dei voti in trentesimi, ponderata con i crediti;
  • eccellenza della carriera accademica dello studente (lodi, fino ad un massimo di 1 punto);
  • completamento degli studi entro il periodo previsto (fino ad un massimo di 2 punti);
  • partecipazione ai programmi di mobilità studentesca internazionale (fino ad un massimo di 1 punto);
  • qualità dell’elaborato finale e dell’esposizione (fino ad un massimo di 7 punti).
L’assegnazione del voto finale è basata sui punteggi riportati per ciascuno dei suddetti cinque criteri.
 

 

Copyright Università degli studi della Tuscia - Viterbo