X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
 

Obiettivi formativi

 Il CdLM/BAAS ha come obiettivo principale quello di completare ed ampliare le conoscenze acquisite in lauree triennali principalmente, ma non esclusivamente, nella classe delle Biotecnologie, delle Scienze Agrarie e delle Scienze Biologiche. Gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea Magistrale sono di preparare laureati con approfondite conoscenze degli aspetti scientifici delle biotecnologie finalizzate allo sviluppo degli organismi di interesse agrario, al controllo della qualita' e salubrita' delle produzioni agrarie ed alla produzione di biomolecole di origine naturale a medio ed alto valore aggiunto di potenziale interesse salutistico. Le applicazioni di tecnologie avanzate, infatti, possono migliorare in senso lato la produzione vegetale, animale e microbica, ponendo anche l'attenzione, attraverso una visione olistica, alla tutela dell'ambiente.

L'odierno contesto economico mondiale, in cui si muove anche il Sistema Italia, chiede al comparto agrario e biologico in generale, non solo di soddisfare la crescente domanda di alimenti e di biomolecole, ma anche di produrli con un elevato standard qualitativo in termini nutrizionali e salutistici, nel rispetto dei principi della sicurezza e della tracciabilita', partendo da risorse rinnovabili e privilegiando processi biotecnologici. La salute ed il benessere dell'uomo sono quindi centrali.
Il corso si propone la formazione di laureati che abbiano le conoscenze e la capacità di analisi dei diversi sistemi biologici per comprendere, ideare e progettare soluzioni ai problemi della produzione vegetale, animale e microbica in modo razionale, innovativo ed ecocompatibile, tenendo conto dei contesti socio-economici, politici e, non ultimo, dei fattori necessari al mantenimento ed alla salvaguardia del sistema produttivo e dell'ambiente.
La strutturazione in due curricula si sostiene grazie ad una solida base comune che prevede competenze di economia, chimica, biologia molecolare e farmaceutica e del miglioramento genetico delle piante e degli animali di interesse agrario.
Il curriculum Sicurezza e qualità delle produzioni agrarie (BioSiQu) ha come obiettivo specifico la formazione di laureati che abbiano le conoscenze e la capacità di analisi dei sistemi biologici ed agrari per assicurare e certificare la qualità e la sicurezza e la tracciabilità delle produzioni agrarie, per l'applicazione di soluzioni biotecnologiche per la produzione di organismi vegetali e animali,  per la difesa e la salvaguardia delle risorse del suolo e della biodiversità.
Il curriculum Molecole bioattive mira a formare laureati che siano in grado di: produrre e/o recuperare biomolecole di origine vegetale, animale e microbica con potenziale interesse in settori quali, ad esempio, quello cosmetico, nutraceutico e/o farmaceutico; caratterizzare le biomolecole da un punto di vista chimico e tossicologico e di valutarne le potenziali applicazioni.
Nel dettaglio, il CdLM permetterà di:
- acquisire le basi culturali, teoriche e sperimentali delle tecniche multidisciplinari che caratterizzano l'operatività biotecnologica in campo agrario, ambientale e salutistico per la produzione di beni e di servizi attraverso l'uso di sistemi biologici;
- acquisire la familiarità del metodo scientifico e della sua applicazione;
- acquisire adeguate conoscenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione;
- acquisire le qualità e le capacità di redigere elaborati scientifici e rapporti tecnico-scientifici, in lingua italiana ed in lingua inglese e di lavorare in gruppo con un elevato grado di autonomia e personalità.
Altro obiettivo del Corso di Laurea Magistrale e' di fornire agli studenti la possibilita' di acquisire manualita' e competenza in metodologie scientifiche durante lo svolgimento del lavoro di tesi sperimentale.
Tutti gli insegnamenti proposti sono corredati da un congruo numero di esercitazioni pratiche effettuate in laboratorio e in campo. I docenti del corso hanno numerosi contatti di collaborazione scientifica con enti di ricerca ed aziende che operano nel settore delle biotecnologie agrarie e nei settori della ricerca e produzione in ambito cosmetico, nutraceutico e farmaceutico garantendo cosi' la possibilita' di far conoscere agli studenti realta' di ricerca e del mondo produttivo attraverso lo svolgimento di visite didattiche, tirocini e tesi in esterno.
Copyright Università degli studi della Tuscia - Viterbo